Centralino: +39.011.22.50.211

I servizi dedicati agli utenti registrati quali ordini online, termosoftware, download in area riservata, etc. sono al momento disabilitati per manutenzione ai sistemi operativi. Li riattiveremo al più presto. Grazie.
Toggle Bar

CAM: Cristina Corsaro (Responsabile Ufficio Tecnico e Progettazione di Fresia Alluminio) ci spiega cosa sono e come attuarli

D. Buongiorno Cristina, il focus dell’intervista sarà quello di spiegare a chi non è un progettista, cosa siano i CAM e quanto siano importanti per il nostro futuro.

R. Buongiorno, partirei dall’Europa per sensibilizzare sin da subito, quanto sia importante per ognuno di noi, assimilare una politica di rispetto nei confronti del pianeta terra.

Essendo l’Italia un membro europeo, ha accolto l’indicazione contenuta nella Comunicazione della Commissione Europea: “Politica integrata dei prodotti, sviluppare il concetto di ciclo di vita ambientale”.

D. Cristina può spiegare meglio, sin dall’inizio, perché si è arrivati a dare così tanta importanza “al ciclo di vita dei prodotti”?

R. Viviamo in un’epoca caratterizzata dal consumismo, da troppi anni, fenomeno economico-sociale, tipico dei paesi a reddito elevato, che ha sempre e solo tenuto in considerazione i bisogni dei cittadini.

Fenomeno che si è diffuso celermente grazie ai massmedia e conseguentemente all’imitazione sociale. Per anni si è perso totalmente il concetto del recupero, sostituito dal motto del consumismo: uso e butto.

Oggi non possiamo più permettercelo, i disastri ambientali sono tangibili.

D. Quindi l’Europa ne è consapevole e passa ai ripari?

R.  Fortunatamente sì. E lo fa puntando anch’essa all’imitazione sociale. La Pubblica Amministrazione avrà il compito di promuovere modelli di produzione e consumo più sostenibili e circolari per ridurre gli impatti ambientali. Una sorta di "buon esempio".

D. Ma concretamente cosa sono i CAM?

R.   I Criteri Ambientali Minimi, acronimo CAM, sono dei parametri OBBLIGATORI, che la Pubblica Amministrazione utilizzerà scegliendo e quindi premiando quei prodotti e servizi con elevato valore di sostenibilità sotto il profilo ambientale e con un lungo ciclo vita (LCA).

D. L’operatività per attuare quanto descritto?

R. Gli appalti verdi, così definite le procedure di acquisto della Pubblica Amministrazione, dovranno essere affrontati, già in fase progettuale, tenendo ben presenti i requisiti minimi indicati dai CAM. La sezione dedicata alla procedura di gara, indica come verranno valutati i candidati e non sfugge il dettaglio, sul punteggio più alto, riconosciuto a chi proporrà prodotti con prestazioni ambientali superiori a quelle menzionate sui capitolati.

D. Cristina, spieghiamo come l’Ufficio Tecnico e Progettazione di Fresia Alluminio può risultare utile al progettista e ai nostri clienti serramentisti.

R.   La collaborazione con i progettisti è in grande espansione. Siamo quindi soliti ad informare/supportare il professionista sin dalla prima fase, quella progettuale, complessa e delicata, per poi concludere con l’elaborazione di un capitolato, consigliando sistemi di serramento idonei e soprattutto eco-sostenibili. Fresia Alluminio propone sistemi di serramento in possesso di Dichiarazione Ambientale EPD®, la più accreditata, giacché certificata da ente terzo.
Cristina Corsaro, Responsabile Ufficio Tecnico Fresia alluminio

D. Mentre quale consiglio e soprattutto supporto puoi proporre ai nostri clienti serramentisti?

R.  Il primo consiglio è quello di non sottovalutare l’alluminio eco-sostenibile che propone Fresia Alluminio con la sua Gamma NEO, che in fase di gara ha dimostrato di far acquisire un elevato punteggio. In questo caso, l’erba del vicino non è sempre la più verde. Fresia Alluminio è l’unica in Piemonte a proporre alluminio secondario in possesso di Dichiarazione Ambientale di Prodotto EPD®.

D. Dal 4 dicembre 2022 sono cogenti i Nuovi CAM: secondo te, è come se l’Italia stesse spingendo sull’acceleratore?

R.  La risposta non può che essere affermativa. Il processo sociale è lungo, bisogna quindi accelerarne la sensibilità. Fresia Alluminio non si è improvvisata. Nel lontano 2012 aveva già scelto il suo percorso di eco-sostenibilità, per questo oggi è in grado di proporre molteplici sistemi di serramento in possesso di Dichiarazione EPD® e dare una mano nell’acquisizione di gare indette dalla Pubblica Amministrazione e non solo.

D. Cristina sono temi complessi. Secondo te, cosa si può proporre per velocizzarne l'acquisizione?

R.    Essere preparati a menadito sui CAM non è semplice. Il ventaglio dei prodotti da valutare è quasi infinito. Consiglio ai progettisti e ai nostri clienti, di intraprendere un confronto costruttivo con gli esperti di ogni settore sin dalla fase progettuale e poi costruttiva. Fresia Alluminio è stata lungimirante anche in questo. Fornire gratuitamente il supporto, grazie al suo Ufficio Tecnico e Progettazione, per promuovere un’economia sempre più circolare dimostra, ancora una volta, di non aver abbandonato il suo cammino verso un mondo sempre più green.

 

7 dicembre 2022