Centralino: +39.011.22.50.211,

Valentino Fresia: tutte le novità all'orizzonte

Valentino Fresia

L’attenzione resta fortemente rivolta al Super Ecobonus 110% su cui stanno emergendo man mano alcune importanti anticipazioni in attesa della definitiva conversione in legge. Il Decreto Legge sarà probabilmente convertito in legge entro il 18 di luglio 2020.

È stato approvato l’emendamento alla Commissione della Camera, il Super Ecobonus si allargherà anche alle seconde case unifamiliari, villette a schiera comprese, alle Onlus, alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni sportive mentre purtroppo sono esclusi gli immobili di lusso quali abitazioni signorili (A/1), ville (A/8) e i castelli e i palazzi di eminente pregio artistico e storico (A/9). Per quanto riguarda i proprietari di villette da 2 a 8 unità, potranno effettuare i lavori indipendentemente dagli altri proprietari. Prima invece era necessaria l’unanimità per le bifamiliari e la maggioranza del 50,1 %.

Ovviamente resta il vincolo, come per gli edifici interi, della coibentazione dell’involucro per almeno il 25% della superficie disperdente lorda (cappotto + finestre) oppure due interventi congiunti quali l’installazione di una pompa di calore e la sostituzione degli infissi. È noto che i due interventi devono generare almeno il salto di due classe energetiche. C’è stata una stretta sui limiti di spesa: da 2 unità a 8, il tetto per la coibentazione sarà di € 50.000, oltre le 9 unità sarà di € 40.000. Saranno ammessi al 110% anche le demolizioni con ricostruzioni purché l’edificio a fine lavori rispetti, come sempre, il salto delle due classi energetiche in più. Restano determinanti le figure dei tecnici abilitati all’asseverazioni degli interventi per il rispetto dei requisiti e la congruità delle spese sostenute. Non resta che attendere i decreti attuativi per mettersi all’opera.

Ma anche se il Super Ecobonus 110% ruba inevitabilmente la scena, vi ricordo che ci sono state di recente altre importanti novità nel panorama generale del mondo dell’edilizia e, più in particolare, in quello dei serramenti. A questo proposito, di grande rilevanza è l’avvicinarsi dell’obbligatorietà della qualifica dei posatori utile per avere diritto all’Ecobonus. Finalmente verrà riconosciuta la professionalità dei posatori ma è evidente che diventa sempre più pressante l’esigenza di una formazione adeguata e l’utilizzo di prodotti garantiti come quelli del nostro sistema Thermoposa. (Link di approfondimento).

Di straordinario rilievo è la notizia della Risoluzione numero 34 del 25 giugno scorso con cui l’Agenzia delle Entrate ritratta quanto sostenuto per più di 12 anni di contenziosi: la detrazione fiscale per interventi di riqualificazione energetica spetta ai titolari di reddito di impresa che effettuano questi interventi su qualsiasi tipo di immobile di loro proprietà indipendentemente dalla destinazione d’uso e dunque senza più la distinzione tra immobili strumentali (gli unici a cui spettava l’agevolazione), merce e patrimonio, ovvero gli immobili che verranno o locati o venduti. (link di approfondimento)

Non tutti sanno che anche i soggetti IRES possono utilizzare i benefici del Bonus Facciate 90%.

Possiamo proporre una facciata o fredda o ventilata, il committente potrà recuperare il 90% dell’importo dal pagamento delle tasse oppure potrà cedere il credito generato ad una multiutility oppure anche ad una banca. L’unico requisito da rispettare è che l’immobile deve essere ubicato in zona A (centro) o zona B (periferia).

Come ultima annotazione ricordiamo che il credito generato da un intervento di ristrutturazione del 50% potrà essere ceduto.

Ricordiamo le tre modalità di utilizzo:

  • Detrazione fiscale, esempio offerta dei due interventi per un importo di € 50.000, il committente potrà recuperare € 55.000
  • Cessione del credito, i fornitori potrebbero comprare il credito generato dai due interventi
  • Cessione ad una banca. Quando gli istituti saranno pronti, il committente cederà il credito ad un istituto finanziario oppure ad un fondo.
Il mercato è in grande fermento. Storicamente non c’è mai stato un momento così ricco di spunti e di novità, alcune ancora da definire altre già definite.
Il Super Ecobonus 110% è un’opportunità unica nel suo genere, ma di grande complessità ed è per questo che noi di Fresia Alluminio ci stiamo attivando già da tempo per fornirvi tutto il supporto e la guida necessari per affrontarla con sicurezza e determinazione. Il gioco di squadra diventa una vera e propria alleanza.

Una cosa è comunque certa: Fresia Alluminio non starà alla finestra e invita ovviamente anche voi a vivere a pieno questo momento informandovi e stringendo il sodalizio con noi attraverso i nostri consulenti di vendita e i nostri staff interni. È arrivato il momento di concentrare i nostri sforzi per ottimizzare le nostre risorse ed è per questo che già da diversi mesi abbiamo rafforzato partnership già in essere non solo per il 110% ma anche per la Cessione del credito del 50% così come ne abbiamo strette di nuove con gli ordini dei professionisti.

Non solo non stiamo alla finestra ma stiamo predisponendoci per affrontare qualsiasi ostacolo al vostro fianco.

 

07 luglio 2020

Condivi le news sul mondo dei serramentiinterviste esclusivenovità sulle normativenews sulle detrazioni fiscalile novità sull'ambientedi Fresia Alluminio