Centralino: +39.011.22.50.211

Ecobonus 50%: i vantaggi per le persone giuridiche

L’agevolazione fiscale del 50% consiste in detrazioni dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società) ed è concessa quando si eseguono interventi di efficientamento energetico degli edifici esistenti.

 
Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche, residenti o meno nel territorio dello Stato. L’agevolazione spetta non soltanto ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese.
In particolare sono ammessi all'agevolazione:
  • le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni
  • i contribuenti che conseguono reddito d'impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali)
  • le associazioni tra professionisti
  • gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale
 
Benefici fiscali per le imprese Ecobonus 50%
Particolarmente importante è il vantaggio fiscale per le società (di capitale e di persone), che consente di sommare la detrazione IRES della spesa sostenuta con la deduzione dei costi dell'intervento:

SOCIETA' DI CAPITALE 
(S.p.A o S.R.L.)
 
Deducibilità del costo: avviene mediante il processo di ammortamento in un periodo variabile a seconda che l'immobile sul quale si sono effettuati i lavori sia detenuto in proprietà (3% all'anno) oppure detenuto in locazione (in un numero di anni uguale alla durata del contratto di locazione).
Al termine del periodo il costo sarà interamente dedotto con un risparmio complessivo negli anni di
  • IRES 10.000 X 24% = 2.400€
  • IRAP 10.000 X 3,9% = 390€

Detrazione fiscale 50%: la società può beneficiare della detrazione fiscale in 10 anni, recuperando 5.000€

Il risparmio totale sarà: 2.400€ + 390€ + 5.000€ = 7.790€ ovvero il 77,9% dell'investimento effettuato

SOCIETA' DI PERSONE (snc, sas, libero professionista)

Deducibilità del costo: anche in questo caso, avviene mediante il processo di ammortamento in un periodo variabile a seconda che l'immobile sul quale si sono effettuati i lavori sia detenuto in proprietà (3% all'anno) oppure detenuto in locazione (in un numero di anni uguale alla durata del contratto di locazione)

Al termine del periodo il costo sarà interamente dedotto con un risparmio complessivo negli anni di
  • IRAP 10.000€ X 3,9% = 390€

Il reddito conseguito viene imputato per trasparenza sui soci, i quali sono tassati con le loro aliquote marginali e possono così ottenere un risparmio di imposta variabile a seconda dello scaglione di reddito di appartenenza, con una forbice compresa tra il 23% ed il 43% (più le addizionali variabili)

  • 1° ipotesi: IRPEF 10.000 X 23% = 2.300€
  • 2° ipotesi: IRPEF 10.000 X 43% = 4.300€

Detrazione fiscale 50%: Detrazione fiscale 50%: la società può beneficiare della detrazione fiscale in 10 anni, recuperando 5.000€

Il risparmio totale sarà:

  • 1° ipotesi: 390€ + 2.300€ + 5.000€ = 7.690€ ovvero il 76,9% dell'investimento effettuato
  • 2° ipotesi: 390€ + 4.300€ + 5.000€ = 9.690€ ovvero il 96,9% dell'investimento effettuato

LA RISOLUZIONE 34/2020

La Risoluzione 34/2020 dell'Agenzia delle Entrate ha esteso la possibilità di usufruire dell'Ecobonus 50% anche su "immobili strumentali", "immobili merce" e "immobili patrimonio" inizialmente non inclusi nella norma, scrivendo finalmente la parole fine su un contenzioso che è proseguito per diverso tempo.

Ora che l'ecobonus è stato esteso a quasi tutto il patrimonio edilizio nazionale e ad un'amplia platea di beneficiari, auspichiamo una forte spinta alla riqualificazione energetica degli immobili, con il conseguente aumento del risparmio energetico, attenzione verso l'ambiente e lavoro per il comparto edilizio.